Per mai dimenticare: 73°Anniversario della liberazione di Gemmano da parte delle forze alleate e partigiane 4-15 Settembre 1944.

imagespannellogemmanoStoria e Cultura : In occasione del 73° Anniversario della liberazione di Gemmano da parte delle forze alleate 4-15 Settembre 1944. Le battaglie di Gemmano (settembre 1944) Ai primi di settembre l’attacco dell’8a Armata britannica contro la Linea Gotica aveva costretto i comandi tedeschi ad immettere ogni riserva possibile sul fronte adriatico. Nell’ambito dei combattimenti per il centro strategico di Coriano, durante la più grande battaglia campale combattuta sul fronte italiano fra il 4 ed il 12 settembre 1944, il reggimento, agli ordini del tenente colonnello Richard Ernst, difese accanitamente le posizioni ad esso assegnate, subendo pesanti perdite.

Link per slide show sulla Battaglia di Gemmano: http://youtu.be/bIj8ZK6tXJ0  Continua a leggere

L’ integrazione è ancora lontana? Il Razzismo ordinario in America ed in Europa. Storia degli zoo umani

zoo-1-reklama-zooparka-v-germanii-2Sì, sì, non solo elefanti, giraffe, orsi e tigri vissuti negli  zoo, ma anche boscimani, indiani, eschimesi, zulus, nubiani … In Europa, i giardini zoologici dove si potevano vedere persone che vivevano lontano dalla “civiltà”, fiorivano in tutte le esposizioni etnologiche piccole o grandi.
Gli ascendenti dell’Asia e dell’Africa furono spesso messi in gabbie come scimmie, perché si credeva che queste persone – il legame di transizione nella teoria dell’evoluzione di Darwin. Continua a leggere

Abbiamo molti luoghi e cose a Gemmano che molti non conoscono…..andiamoli a cercare perché è nostro dovere promuoverli : 4-7 Settembre 1944 la battaglia di Gemmano come ce la raccontano visivamente i reperti raccolti e conservati gelosamente da Edo Mancini.

20170728_083239Abbiamo molti luoghi e cose a Gemmano che molti non conoscono…..andiamoli a cercare perché è nostro dovere promuoverli : 4-7 Settembre 1944 la battaglia di Gemmano come ce la raccontano visivamente i reperti raccolti e conservati gelosamente da Edo Mancini.
Non è un museo pubblico; è una raccolta privata di circa 2.500 oggetti bellici che Edo ( qualsiasi gemmanese lo riconosce con questo breve nome) ha raccolto in più di venti anni. Continua a leggere

Il mio amico Aldo Trovanelli. “Se qualcuno volesse farmi dire perchè volevo bene a un amico, sento che potrei solo rispondere: perchè era lui, perchè ero io.” (Michel de Montaigne)

aldo logoCCI27082015_0002E’ veramente difficile sintetizzare in un post la vita di un personaggio come Aldo Trovanelli….ci sarebbe tanto da scrivere che un diario di 500 pagine non sarebbe sufficiente. Dovremmo parlare di Aldo Uomo, Aldo Vigile Urbano, Aldo collezionista, Aldo il viaggiatore/esploratore, Aldo il volontario, Aldo il castigamatti riminese, Aldo della solidarietà per gli alluvionati o terremotati, Aldo il coraggioso e soprattutto di Aldo con il suo “mal d’Africa”. Continua a leggere

Sabato 4 febbraio (ore 21,15) il Teatro CorTe di Coriano presenta una serata di Teatro Civile in occasione della Giornata della Memoria: “GLI UOMINI PER ESSERE LIBERI” la lezione di SANDRO PERTINI

cortelogoComune di Coriano – Compagnia Fratelli di Taglia – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Regione Emilia Romagna – ATER

                    “GLI UOMINI PER ESSERE LIBERI”
                 A CORTE LEZIONE DI SANDRO PERTINI Continua a leggere

SABATO 4 e DOMENICA 5 FEBBRAIO Prosegue a Saludecio anche nel prossimo weekend il progetto “Un 800 per tutte le stagioni” , l’originale rassegna ideata e realizzata a tappe dall’Associazione saludecese l’Armonda,

armonda testataASSOCIAZIONE CULTURALE SALUDECESE L’ARMONDA
con il patrocinio e contributo del COMUNE DI SALUDECIO

Dal 22 gennaio al 18 febbraio 2017
800. Inverno Di Veglia in Veglia
Andar narrando e cantando per cantine, osterie, case, teatri
1° edizione Continua a leggere

Alla sala ‘Lavatoio’ di Morciano alle ore 10,00 di venerdì 27 gennaio, in occasione della ‘Giornata della Memoria’, gli insegnanti dell’’Istituto “Broccoli” di Morciano di Romagna propongono agli studenti ed alla cittadinanza un insolito ‘viaggio musicale’ nella storia della musica ebraica.

logo memoriaanomeVenerdì 27 gennaio si celebrerà la ‘Giornata della Memoria’, istituita dal governo italiano nel 2000 al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. Il 27 gennaio del 1945 veniva liberato dall’esercito russo il campo di sterminio di “Auschwitz-Birkenau”, il campo divenuto simbolo della Shoah dove trovarono la morte oltre un milione e mezzo di ebrei di tutta Europa, mentre oltre sei milioni furono in generale gli ebrei uccisi in tutti i campi di sterminio nazisti in Germania, Austria e Polonia. Continua a leggere

Guerre nel Mondo….oggi più che mai.Trilussa LA NINNA NANNA DE LA GUERA (1914)

trilussaSenzanome

Il poeta Trilussa

Trilussa LA NINNA NANNA DE LA GUERRA (1914)

E’ forse l’unica composizione in cui Trilussa, all’inizio della prima guerra mondiale, si allontana dal consueto stile ironico e abbastaza bonario per giungere fino ad una vera e propria invettiva. La ninna-nanna ebbe successo immediato e diventò una canzone, popolare soprattutto a Torino. Il testo, pubblicato dai giornali socialisti piemontesi durante la guerra, venne poi ripreso da L’Ordine Nuovo di Antonio Gramsci (1921), con una nota di Palmiro Togliatti che ne confermava l’ampia diffusione. Continua a leggere

Purtroppo non si vive di solo sogni. Diamo un miglior utilizzo alle nostre due Cattedrali nel deserto

dante_alighieri__1__140_Riporto integralmente un piccolo brano di una intervista rilasciata dal Sindaco di Gemmano, nel Luglio del 2004, alla giornalista Gina Codovilli per la rivista ARIMINUM : «Mi ritengo un animatore sociale della mia comunità, mi piace offrire sogni» Continua a leggere

Vites prova a raccontarci la parabola della Resurrezione di Gemmano col suo murales.

13501546_356309631160007_1335481375703934410_n (2)Gesù di Nazaret resuscitò Lazzaro di Betania…..la Comunità gemmanese unita riuscira a pronunciare le evangeliche parole: “ Gemmano …alzati e cammina”.
Vites prova a raccontarci la parabola della Resurrezione di Gemmano col suo murales. Continua a leggere