Venerdi 18 ottobre 2013, alle ore 20,45, al Cinema Teatro Tiberio di Rimini , sarà rappresentato “IL POTERE DEL CEMENTO”

Share Button

cemUntitledVenerdi 18 ottobre 2013, alle ore 20,45, al Cinema Teatro Tiberio, Chiostro Chiesa di San Giuliano Martire, Via San Giuliano 16, Borgo San Giuliano di Rimini , nell’ ambito del progetto “I ragazzi del Fiume”, un’iniziativa, realizzata da un gran numero di Associazioni del territorio, sarà rappresentato “IL POTERE DEL CEMENTO”.

UntitledE’ uno spettacolo teatrale dell’attore, poeta ed ironico narratore cesenate Roberto Mercadini e di Davide Fabbri, ecologista ed autore del libro da cui è tratto lo spettacolo. Nel nome del libro e dello spettacolo è esplicito il riferimento all’intricato sistema di potere, basato su una gestione del territorio dettata da spinte speculative. Il libro e la sua rappresentazione teatrale nascono dal bisogno di raccontare quanto sia diventata invasiva e distruttiva la commistione d’interessi che piega l’interesse pubblico a quello privato. Nel nostro paese si è costruito tanto, ovunque, troppo e male; mettendo in atto una evidente dispersione territoriale delle abitazioni e degli insediamenti produttivi, e questo processo fatto di cementificazione e consumo di suolo non accenna a ridurre la propria voracità. Questo spettacolo teatrale intende accendere la discussione e la coscienza civica del territorio in cui è rappresentato affinché sia possibile analizzare il ruolo dell’urbanistica, dell’edilizia e della cementificazione del territorio nel plasmare (in peggio) la cultura di un Paese. Consumo di territorio e di risorse naturali non rinnovabili, carichi urbanistici insostenibili, moltiplicazione di centri commerciali, disegni urbani informi ed avulsi dal contesto, compromettono troppo spesso la bellezza del territorio italiano. La speranza è quella di vedere un risveglio delle coscienze. Un risveglio culturale di cittadini attivi e motivati a difendere il proprio territorio, cercando d’impedire nuove ferite all’ambiente ed al paesaggio, cercando di promuovere idee diverse di crescita di comunità, modernità e qualità territoriale. “Il Potere del Cemento” costituisce una delle azioni del progetto “I ragazzi del Fiume”, un’iniziativa, realizzata da un gran numero di Associazioni del territorio, volta a favorire la conoscenza da parte delle giovani generazioni alle tematiche ambientali. Evidenziando il duplice ruolo che la tutela del territorio può svolgere: ridurre la vulnerabilità ambientale e favorire uno sviluppo socioeconomico sostenibile. Il progetto intende focalizzare l’attenzione della popolazione sulle questioni rilevanti di vulnerabilità ambientale con particolare riferimento all’emergenza idrica e alla necessità di tutelare le conoidi dei fiumi Conca e Marecchia. Quest’ultimo, tra l’altro, costituisce la risorsa indispensabile per il sistema di ospitalità della riviera riminese che sarà messo in seria difficoltà dal perdurare delle sempre più frequenti crisi idriche. Gli obiettivi che questa iniziativa si propone sono: l’aumento, da parte degli abitanti, della considerazione del patrimonio ambientale e della necessità della sua tutela; la promozione di incontri tra i volontari e la popolazione; sensibilizzare i giovani al rispetto della natura e dell’ambiente; promuovere la qualità della vita di tutti ribadendo l’importanza di ecosistemi in equilibrio; sviluppare la cultura della necessità del consumo equilibrato e sostenibile dei beni e del territorio; favorire la conoscenza delle opportunità, anche economiche, legate alla tutelavalorizzazione eco-compatibile del territorio, tramite la realizzazione e la gestione di un’area fluviale protetta unendo in un organico progetto le varie aree già sotto tutela esistenti nella Valle del fiume Marecchia.

“I ragazzi del Fiume”

Lascia un Commento