Progetto del Centro polivalente Villa ” in politica le idee forti contano più degli uomini”. La rassegna stampa di oggi.

Share Button

polivalente-300x169Il titolo di questo mio post non è farina del mio sacco ma ho ripreso una frase spesso usata dall’aspirante alla guida del Pd Matteo Renzi, frase che condivido pienamente, anche se nel caso di Riziero Santi, oltre alle sue IDEE apprezzo anche la capacità di concretizzarle

corrcampanili

link Corriere di Romagna

voce campa600

link La Voce di Romagna

carlcampanilio1

Link Il Resto del Carlino

Diamo a Cesare quel che è di Cesare. Inutile negarlo l’ idea di presentare il progetto del “Centro polivalente Villa”, inviando la richiesta di accesso ai finanziamenti previsti dal Programma del concorso nazionale 6.000 Campanili , è stata del Sindaco di Gemmano . Santi l’ ha partorita , seguita sino a renderla una proposta concreta di grande utilità che lui stesso definisce :< Unica ed indispensabile > proseguendo < In poche settimane, dedicando competenze, tempo, passione, abbiamo concretizzato attraverso la redazione degli elaborati l’idea alla quale da sempre aspira questa comunità, progettando ex novo, ed in forma definitiva, il “Centro polivalente Villa”, unica ed indispensabile infrastruttura per svolgere tutte le attività sociali, scolastiche, sportive, culturali del paese, che oggi non hanno alternative e che quindi non possono essere svolte specie nei mesi invernali.
Mirando in alto Santi ha accompagnato il progetto con prontezza sino alle 0re 09,00 del 24 ottobre 2013 , giornata che è stata individuata come Click day per mezzo del quale tutti i piccoli Comuni, aventi una popolazione inferiore ai 5.000 abitanti potevano inviare le richieste di partecipazione a questo Programma , nato a seguito di stipula di una Convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e l’ ANCI, Il Programma in argomento prevede un primo stanziamento di 100 milioni di euro (ai quali potranno essere aggiunti ulteriori 50 milioni, per il 2014, al momento contemplati nella legge di stabilità in itinere) finalizzati a interventi per opere di importi compresi tra i 500.000 euro e il 1.000.000 di euro.
Ma Santi non intende affidare il progetto di una opera così importante per lo sviluppo futuro di Gemmano ad una lotteria che dovrà premiare ora solo 200 piccoli Comuni e con una lettera scrive al Ministro Maurizio Lupi e al Presidente dell’Anci Piero Fassino per chiedere chiarimenti sui criteri di valutazione e garanzie sul fatto che a prevalere  sia la meritocrazia.
Linka per leggere la lettera del Sindaco Sant.

Ora a noi gemmanesi non resta sperare che l’appello del nostro Sindaco al Ministro Lupi venga preso in seria considerazione e che il nostro Campanile risulti alla fine tra i 200 premiati affinchè il’ il progetto di Santi sul Centro polivalente Villa non resti solo un sogno ma divenga realtà.

Carlo Morigi

Lascia un Commento