“Amarcord Ledino Casadei” di Colombari Luciano.

Share Button

1EmerFin da quando ero ragazzo, le vicende e la storia del nostro paese, mi hanno sempre incuriosito ed appassionato. Il senso civico trasmessomi dalla mia famiglia, mi hanno portato a partecipare attivamente alla vita pubblica ed amministrativa del nostro Comune. Erano gli anni ‘80 e a quel tempo avevo circa 17 anni, quando ho iniziato ad interessarmi alla vita pubblica di Gemmano e a seguire i primi Consigli Comunali. Sindaco di Gemmano era Ledino Casadei.

ledoscansione0002

Ledino Casadei (PCI) Sindaco di Gemmano dal 1985-1989.

E come non ricordare, il campo di calcio, il sogno di tutti noi ragazzi, (l’unico campo da calcio oltre a quello di Morciano, si trovava a Osteria Nuova e dovevamo oltre che attraversare la conca bagnandoci tutti, recarci a piedi per andarci, e se l’andata era piacevole essendo in discesa, il ritorno era sempre un dramma per la ripida salita che dovevamo affrontare dopo avere corso come pazzi dietro d un pallone . Una caratteristica che Ledino aveva oltre a quella di amare moltissimo il proprio paese, era quella di essere un grande appassionato di storia locale. La sua prima ricerca storica la fece recuperando dei documenti storici sulla famiglia Colombari, facendoli dattiloscrivere da un giovane di Gemmano a 10 lira a foglio e provvedendo a farli rilegarli in un Fascicoletto a proprie spese. Libretto che poi regalò a mio padre che oggi conservo io con cura. Ma la ricerca storica più importante che Ledino portò avanti è quella fatta su Gemmano. A questo proposito occorre ricordare, Vincenzo Colombari, storico e letterato, il quale s’impegno a fondo, con capacità e pignoleria, mettendo insieme in anni di ricerche, nelle varie Biblioteche, tra cui quella Vaticana, documenti e scritti riguardanti la storia di Gemmano, dalle origini ai giorni nostri e che vanno dall’epoca Romana al Medioevo.

emerscansione0005

Il libro Gemmano di Amedeo Montemaggi Pubblicato dalla Amministrazione Comunale .

Gran parte dei cenni storici da cui trasse la fonte Ledino Casadei, infatti provengono dalle ricerche di questo mio illustre avo. E la passione che Ledino, trasmetteva a tutti nel raccontare le scoperte fatte con le sue ricerche, sulla storia del nostro paese e sui ritrovamenti archeologici nella Piana di san Pietro in Cotto, ha contagiato anche me, tanto da farmi nascere l’idea di portare avanti nel 2004 quando ero Sindaco del nostro Comune, il suo progetto di pubblicazione delle notizie, raccolte in anni di ricerca, sulla storia di Gemmano. Nel 2009 il suo sogno diventato poi mio, si realizza con la pubblicazione del Libro “Gemmano” tanto da potere affermare che “se la storia di Gemmano non andrà persa e potrà essere tramandata alle generazioni future, è anche grazie al suo grande senso civico, passione e amore per la storia e per il suo paese, Gemmano.

Luciano Colombari

Lascia un Commento