Riceviamo dalla Lista Cambiamo Gemmano, e pubblichiamo integralmente, l’interrogazione presentata al Sindaco del Comune di Gemmano per l’indagine sull’ex Sindaco Edda Negri Mussolini e un funzionario comunale.

Share Button

logocambiamoLa lista Cambiamo Gemmano ha presentato al Sindaco del Comune di Gemmano la sottocitata interrogazione in merito all’indagine sull’ex Sindaco Edda Negri
Mussolini e un funzionario comunale:

Linka per ingrandire Rassegna stampa da La Voce del 10/09/2014

Linka per ingrandire Rassegna stampa da La Voce del 10/09/2014

Sul quotidiano “La voce di Romagna” in data 10/09/2014 è stata pubblicata la notizia che il P.M del tribunale di Rimini ha deciso di approfondire l’esposto denuncia presentato al protocollo del Comune di Gemmano in data 12/07/2012 dall’ex consigliere comunale Bianchi Lorenzo e di altri cittadini coofirmatari insieme a lui, iscrivendo nel registro degli indagati I’ ex sindaco (Edda Negri Mussolini) e un funzionario del Comune di Gemmano.

Per capire meglio il perché è stato presentato a suo tempo l’esposto denuncia, descriviamo sinteticamente che cosa è successo all’epoca dei fatti.

Tra il 12 e il 15/04/2012 i cittadini di Gemmano si sono visti recapitare in busta anonima una lettera a firma di uno pseudo comitato cittadino che ai sottoscrittori dell’esposto denuncia non risultava nemmeno regolarmente costituito, il quale metteva in guardia la cittadinanza sui problemi che sarebbero insorti in caso di destituzione del sindaco. Ora fin qui nulla di male se non fosse per quelle inconfondibili etichette che solo I’ ufficio elettorale del Comune di Gemmano ne è in possesso.

Linka per ingrandire  Interrogazione pervenutaci.

Linka per ingrandire Interrogazione pervenutaci.

Gli elementi esposti hanno convinto i firmatari a chiedere chiarimenti alla procura della Repubblica poiché a loro parere risultava evidente la violazione della normativa sulla privacy (legge 196 del 2003) visto che la richiesta era stata inoltrata a firma di colui che dichiarava essere il responsabile politico del Comune di futuro e libertà, ma che in realtà anche le mura di cinta di Gemmano sapevano essere il principale sostenitore del Sindaco appartenente allo stesso partito.

Gli interessati in oggetto sono stati indagati perché il P.M. Dott.ssa Milocco ha ritenuto fondati i motivi dell’esposto denuncia.

Alla luce dei fatti la lista Cambiamo Gemmano

CHIEDE
1) Al signor Sindaco che cosa intenda fare nei confronti del funzionario indagato visto che in altri casi recenti e noi diciamo giustamente ha provveduto a sospendere un funzionario indagato dell’unione dei comuni in quanto presidente.

2) Che il Comune si costituisca parte civile nel caso dell’eventuale apertura di un procedimento penale a carico degli indagati visto che il reato è lesivo nei confronti di tutta la cittadinanza;

3) Risposta verbale e scritta con consegna alla minoranza al prossimo consiglio comunale con apposito ordine del giorno.

Gemmano lì 04/10/2014
La lista
Cambiamo Gemmano

Lascia un Commento