Fusione Morciano,San Clemente e Gemmano? E Fusione sia…ma?

Share Button

1+1=3Sono sempre stato e continuerò ad essere un convinto sostenitore della fusione dei piccoli Comuni in un Comune unico. I vantaggi che ne derivano in termini di risparmi economici e miglioramento dei servizi sono ormai noti e condivisi da tutti. Comuni di dimensioni anagrafiche quali Gemmano non hanno più ragione di esistere dopo la riforma istituzionale sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni Presentata il 20 agosto 2013.

Ma le mie perplessità vengono appunto da questa riforma che invece di diminuire gli Enti inutili intermedi invece li sta moltiplicando.

Le Provincia di Rimini che doveva essere abolita permane tutt’ora come Ente secondario, sono nate Le Macro aree, nascono due ambiti Rimini Nord e Rimini Sud ; non trovando accordi per la latitanza dai grandi Comuni l’ ambito a 14 Comuni di Rimini Sud come previsto dalla legge Regionale non si attua e si tenta di sdoppiare ( tentativo non riuscito) la zona sud con un doppio ambito a 8 Comuni.

Una sola fascia Tricolore per un solo Sindaco

Una sola fascia Tricolore per un solo Sindaco

Ora si passa alle fusione di un Comune unico a 3. Ma gia i richiami Campanilistici si fanno sentire e nessuno vuol perdere il ruolo di Comune unico e lotteranno contro qualsiasi cambiamento. Resteranno in ogni caso i Municipi augurandoci comunque che la presenza politica all’interno di questi non venga remunerata neppure con il gettone di presenza e sia a titolo completamente gratuito. Altrimenti se così non fosse non facciamo altro che moltiplicare le spese a favore dei grandi o piccoli poteri in mano da anni ai soliti noti.

In ogni caso l’ ultima parola spetterà ai cittadini con un referendum da indire quando questi saranno debitamente ben informati con assemblee pubbliche sui tre territori.
Nota dolente ancora non ne è stata convocata una e di fusione ne parlano solo loro su Fb.
Ma non vi sembra poco?
Carlo Morigi

Lascia un Commento