I ciclamini rossi della anziana lattaia di Coriano, che delle anime buone hanno posizionato a ricordo di quella tragedia del 17 Settembre 2015.

Share Button

lattaia uno particolareQuella pianta nel vaso di terracotta è sempre li dal 17 Settembre del 2015, ai bordi della circonvallazione di Coriano di fronte al Conad City, praticamente dal giorno che un’anziana signora di 83 anni venne investita ed uccisa mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali; dopo aver fatto la spesa nel supermercato.

lattaia duePer me sono i ciclamini rossi della anziana lattaia di Coriano, che delle anime buone hanno posizionato a ricordo di quella tragedia, ed esercitano nel mio subconscio la funzione di dosso rallentatore. Infatti quel tratto di strada, per la sua pendenza, nonostante i numerosi cartelli che limitano la velocità ai 50 Km. Orari, viene percorso da molti a velocità superiori.
lattaia treQuesta mattina mentre ero diretto verso Rimini, in prossimità di quel passaggio pedonale, un giovane a bordo di una Opel corsa grigia mi ha sorpassato ad una velocità notevolmente elevata incurante dei cartelli e della pianta di ciclamini.
Infatti la gente legge la notizia dell’incidente mortale sui giornali ma poi col tempo che passa…si dimentica e la pianta dei ciclamini non è più sufficiente a dissuadere i fanatici della velocità a rallentare i loro veicoli in prossimità dei centri abitati.
lattaia unoA questo punto forse sarebbe il caso, prima che nefasti incidenti si ripetano in questo tratto, che le istituzioni che hanno la titolarità della proprietà della strada in questione prendano in esame la possibilità di installare permanentemente dei dossi stradali rallentatori artificiali in un punto di strada particolarmente trafficato da bambini che entrano ed escono dalla Scuola elementare e dai clienti del Supermercato.
Carlo Morigi

Lascia un Commento