I fratelli Fabio e Corrado Monti riapriranno a Gemmano il ristorante “ L’ Antica Gemma”. Il locale sarà impreziosito da un Murales del pittore e scultore gemmanese Ermanno Vites.

Share Button

I logo antica gemmafratelli Fabio e Corrado Monti riapriranno il ristorante “ L’ Antica Gemma”. Il locale sarà impreziosito da un Murales del pittore e scultore gemmanese Ermanno Vites.
Nel ponte del 25 Aprile e 1° Maggio a Gemmano non si festeggerà solo la Ricorrenza della Liberazione e quella del Lavoro ma anche la festa per la riapertura del ristorante “ L’ Antica Gemma”.

Ermanno Vites descrive la sua opera

Ermanno Vites descrive la sua opera

Dobbiamo quindi ai fratelli Fabio e Corrado Monti il merito di avere fatto uscire, con il moderno restauro del locale nel loro stabile , Gemmano dalla ignominiosa condizione di essere l’unico paese della Valle del Conca senza un confortante punto di ristorazione. Infatti dopo la chiusura, da alcuni mesi del ristorante “Centro Storico”, un turista di passaggio a Gemmano se voleva rifocillarsi o si faceva farcire un panino all’unica bottega degli alimentari o consumare un toast all’unico bar del paese.
Questa mattina alle 10,00 sono stato a curiosare per vedere come procedono i lavori, che ho trovato in stato molto avanzato, e con mia grande sorpresa ho visto, accanto ad un murales appena abbozzato, il pittore Ermanno Vites che con la sua “Arte”stava impreziosendo una grande parete del locale.

Ermanno Vites descrive la sua opera

Ermanno Vites descrive la sua opera

Oltre che essere uno scultore e pittore di caratura internazionale Vites è per me anche un grande amico. Una vecchia amicizia che risale a circa 65 anni fa quando per circa un lustro da ragazzi convivemmo assieme ad altri 800 orfani e profughi giuliani nel collegio Riccardo Zandonai di Pesaro e fondato da Don Pietro Damiani.
Ma ora bando ai ricordi e torniamo al Murales ! Vites così me lo ha descritto : < Sono scene allegoriche che all’isegna di una fantasia retrospettiva e mitologica descrivono la vita in tutti i suoi aspetti laici e materiali dove non mancano i prodotti di questa terra ubertosa e generosa che è la Romagna. Bacco, le cornucopie e le vivande vogliono raffigurare, ai futuri commensali che frequenteranno il locale, il senso del piacere della tavola e dell’abbondanza>

Ermanno Vites descrive la sua opera

Ermanno Vites descrive la sua opera

Ma quello che mi ha maggiormente colpito sono i colori delle tempere che l’artista stà usando: dal rosso carminio acceso, al blu oltremare intenso, al viola sfumato che si mescola con l’ocra ed il giallo pastello che fanno del murales un perfetto concerto policromatico.
Sempre sul mio blog il Grillo di Gemmano ebbi a definire Vites come “l’irruento pittore che dipinge la musica” oggi dopo aver visto questo murales dovendo aggiungere un altro slogan azzarderei: “ il Pittore che dipinge il senso materiale della vita con tutti i suoi odori e sapori” sensazioni queste che solo “l’agitato pennello sensoriale” di Vites riesce a trasmettere.
Sono certo che l’opera di Vites, all’interno del rinnovato locale “L’Antica Gemma”, oltre che impreziosirlo rendendolo caldo ed accogliente, porterà sicuramente ai fratelli Monti tanta fortuna e regalerà, ai futuri clienti durante il loro pasto, anche un piacere estetico percepito non solo con il palato ma anche con la vista e lo spirito,
Carlo Morigi

Articolo e foto di Carlo Morigi in caso di riproduzione citare la fonte.

Lascia un Commento